fbpx

Beta reader: chi è e perché ne hai bisogno

articolo sui beta reader a cura di sara simoni

Scrivere è un lavoro solitario? Forse, ma senza l’aiuto di altre, indispensabili figure lo scrittore non arriverebbe da nessuna parte, di sicuro non nel cuore dei suoi lettori. Una delle prime persone che intervengono sul testo è il beta reader: con questo nome ci si riferisce a dei lettori selezionati che leggono il libro prima … Leggi tutto

Come gestire le recensioni negative

come gestire le recensioni negative articolo per scrittori

Non è mai stato scritto un libro che piacesse a tutti. Perfino i più grandi classici della storia della letteratura hanno avuto e hanno tuttora i loro haters, ed è giusto così. Per questo per uno scrittore è importante definire fin da subito quali saranno genere e target della propria opera, in modo da soddisfare … Leggi tutto

Corsi di scrittura: la mia esperienza e 3 cose che ho imparato

i corsi di scrittura servono davvero? La mia esperienza

I corsi di scrittura sono ancora guardati con sospetto, soprattutto qui in Italia. Alle superiori la mia insegnante di lettere, una donna che stimavo tantissimo e si prodigava per incoraggiare la mia passione per la scrittura, mi mise in guardia contro i corsi di narratologia: lo fece in buona fede, nella convinzione che la scrittura … Leggi tutto

Scrivere per ragazzi: che cosa significa essere un autore Young Adult

Imparare a conoscere il tuo pubblico è fondamentale se vuoi che i tuoi libri diano soddisfazione sia a te che ai tuoi lettori. Oggi ti racconterò qualcosa sul pubblico young adult, che è il pubblico di riferimento per i miei libri e, a mio parere, uno dei pubblici migliori per cui scrivere. Settimana scorsa in … Leggi tutto

5 buoni motivi per NON scrivere Young Adult

5 buoni motivi per non scrivere narrativa per ragazzi

Quante volte, guardando Twilight, hai pensato: “E l’autrice ha fatto i milioni con questa roba? Sono capace anch’io”? I libri pensati per un target young adult (età di lettura all’incirca 14-18 anni) spesso hanno un buon successo di pubblico. Capita almeno una volta all’anno di vedere l’adattamento cinematografico di un grande successo commerciale librario per … Leggi tutto

5 errori da non fare per promuovere il tuo libro sui social

5 cose che tutti gli scrittori dovrebbero conoscere e non fare sui social

Se sei uno scrittore alle prese con la delicatissima fase di promozione del tuo libro, è probabile che tu abbia pensato di usare i social per farti conoscere e far arrivare la tua storia ai tuoi lettori. Ottima idea: peccato che anche una presenza online a scopi promozionali abbia bisogno di una precisa strategia alle … Leggi tutto

Quanto e cosa legge uno scrittore?

Se sei uno scrittore, o aspiri a diventarlo, significa che sei anche un lettore; è molto probabile che il sogno di scrivere un libro tuo sia nato proprio dall’amore per gli splendidi libri che hai letto durante il tuo percorso. Ma sei sicuro che le abitudini di lettura di uno scrittore siano uguali a quelle … Leggi tutto

Copiare è sempre sbagliato?

Siamo abituati a pensare all’atto di copiare come a qualcosa di intrinsecamente sbagliato. Fin dalle scuole dell’obbligo, l’accusa di “aver copiato” durante un compito in classe era una delle peggiori che potessero esserci rivolte. Verrebbe naturale pensare che lo sia a maggior ragione quando si parla di libri e scrittura. Ma se ti dicessi che … Leggi tutto

Come scegliere la casa editrice giusta per il tuo libro

sara simoni consiglia agli autori come scegliere a quale casa editrice inviare il proprio manoscritto

Scommetto che questo titolo ti suona strano. Non sono gli editori a scegliere gli autori? Agli occhi di chi si approccia al mondo dell’editoria da esterno o degli scrittori ai primi passi, può sembrare che a portare i libri in libreria sia una scelta unidirezionale dell’editore che sceglie gli autori da pubblicare. Gli autori non … Leggi tutto

Cliché letterari: sei sicuro di odiarli?

Articolo sui cliché letterari a cura di Sara Simoni

Con cliché letterario si intende un luogo comune, un modo di dire oppure una situazione che nella storia della letteratura è comparsa così tante volte da dare immediatamente al lettore un’impressione di banalità. Ma i cliché sono sempre un male? Usiamo i cliché perché ci piacciono Siamo onesti: l’originalità assoluta è impossibile. E forse nemmeno … Leggi tutto